Home > Nuraghe “Su Mulinu” di Villanovafranca

Nuraghe “Su Mulinu” di Villanovafranca

A breve distanza dal centro abitato, l’area archeologica sorge in posizione dominante sul corso del rio Mannu. Gli scavi, tuttora in corso, hanno portato alla luce una fortezza complessa, composta da più torri e cortine murarie, eretta in diverse fasi temporali e con varie tecniche costruttive, utilizzando massi di calcare e arenaria. All’interno di una delle torri è stato ritrovato un interessante “altare-vasca” a forma di nuraghe, probabilmente destinato a raccogliere liquidi, decorato con quattro else di spada e altri oggetti di bronzo. È degno di nota il crescente lunare scolpito sotto il coronamento di mensole del terrazzo.

Il nuraghe, così come l’area circostante su cui sorgeva un ampio villaggio di capanne, furono utilizzati, con alterne vicende, presumibilmente a partire dalla metà del II millennio (XVI-XV secolo a.C.) sino all’Alto Medioevo (VII-VIII secolo d.C.).

 

mulinu_arch

particolare del nuraghe

su_mulinu

nuraghe su mulinu