Home > Cat1 > subcta
Top

Villanovaforru

Il percorso più agevole e diretto per giungere a Villanovaforru (m. 324 slm, 680 abitanti), a partire da Cagliari lungo la SS. 131, dopo 50,5 Km., deve prevedere una svolta a destra prima del cavalcavia e, affrontata una strada in salita per circa 6 Km., raggiungere il bivio che a destra conduce alla piazza principale dell’abitato.A sinistra a partire dal bivio, dopo m. 500, si raggiunge il Parco Archeologico Genna Maria (m. 408 slm). Il complesso nuragico è sulla sommità di una collina le cui pendici sono alberate e dalla quale lo sguardo spazia dal Golfo di Cagliari a quello di Oristano, sull’intera Marmilla e in lontananza fino al Gennargentu. All’ingresso è una struttura ricettiva con punto d’informazione. L’area archeologica scavata a partire dal 1969 ha restituito i resti di un nuraghe complesso a più torri, di una cinta esterna poligonale turritta e di un villaggio di capanne. Le vestigia preistoriche sono datate tra il XVI secolo a. C., l’insediamento più antico, e l’VIII secolo a. C., il più recente. Dopo un periodo di abbandono l’insediamento venne rifrequentato in epoca cartaginese, romana e tardo-antica dal IV secolo a.C. al VII secolo d. C..

Nella piazza principale (Piazza Costituzione), si affacciano la Parrocchiale con campanile più recente (1912), dedicata a S. Francesco d’Assisi e databile al XVII secolo, facciata manierista con timpano arcuato, copertura a capriate su archi a sesto acuto, cappelle laterali del 1600, altare marmoreo del 1787, edificata quando il Comune faceva parte del Marchesato di Quirra; ai due lati della navata l’Oratorio e la Sagrestia nuova (1845).

Il Comune di Villanovaforru, nonostante sia di modeste dimensioni, grazie all’esperienza più che ventennale nel settore turistico, è in grado si soddisfare le esigenze dei molti visitatori. Circostanti la piazza principale sorgono il Municipio, botteghe artigiane, negozi di souvenirs, il Museo Archeologico, la Biblioteca, la Sala mostre temporanee, ampi parcheggi. Rilevante anche la disponibilità alberghiera: i due alberghi a tre e a quattro stelle e un residence a tre stelle offrono 210 posti letto e ottima ristorazione. Completano l’offerta ricettiva le tre Case tipiche, caratteristiche abitazioni in pietra, tra la locanda e il B&B, capaci di far rivivere il gusto per la vita semplice e l’atmosfera del focolare.

Tutti gli elementi
DSCF3558bbb

Pozzo di Sant'Anastasia

DSCF3532b

San Michele Arcangelo

DSCF3526_1b

San Michele Arcangelo

DSCF3249b

Museo Archeologico